Cosa è L’analisi tecnica e a cosa serve?

L’analisi tecnica è uno strumento molto importante per un trader, questo metodo aiuta a prevedere la direzione futura del prezzo di mercato, analizzando schemi e formazioni di grafici storici. Il trader ha diversi modi con cui può eseguire analisi tecnica, ma la maggior parte dei trader utilizza grafici storici dei prezzi dove vengono sovrapposti a indicatori o oscillatori tecnici.

L’obiettivo dell’analisi tecnica è determinare modelli riconoscibili che aiutano il trader a trovare il momento e il prezzo con cui aprire o uscire da una posizione di trading online. I grafici utilizzati per l’analisi tecnica di solito mostrano il movimento dei prezzi sotto forma di candela, indicano i punti chiave del prezzo di un mercato in uno specifico periodo di tempo. Il colore delle candele che vediamo è importante, se il prezzo aumenta, si sposta verso l’alto il colore diventa verde, se si il prezzo cala, sposta verso il basso e diventa rosso. Le barre indicano il prezzo di apertura e di chiusura e gli stoppini ci indicano i prezzi più alti o quelli più bassi. Quando fai l’analisi tecnica hai a disposizione diversi indicatori da utilizzare sui grafici, quelli più utilizzati sono le medie mobili, ritracciamenti di Fibonacci e le bande di Bollinger, questi indicatori ci aiutano a capire quando è il momento di entrare o uscire da una posizione di negoziazione, determinando il prezzo. Gli indicatori che vengono utilizzati sono molti, e variano a secondo del tipo di trader e dalla loro strategia di trading, variano anche in base ai tempi che un trader sta guardando.

La base dell’analisi tecnica è nella teoria Dow, cioè una serie di regole create dal sig. Charles Dow tra il 1851 e il 1902. L’analisi tecnica che viene attualmente utilizzata è automatizzata ma la teoria del Dow è ancora il principio principale.

I presupposti dell’analisi tecnica si basa su:

  • Le classifiche raccontano una storia. Gli analisti tecnici credono di poter prevedere i movimenti futuri attraverso i prezzi storici. I prezzi di mercato si muovono in tendenza, secondo la teoria di Dow si hanno tre tempo di tendenza. Questi sono, movimenti primari, che variano da un anno a molti anni, reazione secondaria, che può variare da dieci giorni a un anno e infine movimenti minori che sono secondi o giorni. Le tendenze storiche si ripetono, si ritiene che i modelli dei prezzi tendono a ripetersi in futuro.
  • L’analisi tecnica viene usata per le negoziazioni a breve e lungo termine. I trader che amano negoziare a lungo termine può utilizzare indicatori tecnici per capire quando acquistare un determinato bene, come le azioni per il proprio portafoglio di investimento. Il trader che preferisce negoziare a breve termine utilizzerà l’analisi tecnica per capire e ottimizzare le proprie operazioni per massimizzare i guadagni e cercare di minimizzare le perdite. L’analisi tecnica viene utilizzata su tutti i mercati economici materie prime, indici, azioni, criptovalute, ETF e molto altro.

L’analisi tecnica è uno strumento molto importante, per un trader, ma vogliamo anche dire che non è accurato al 100%. Potrebbero esserci delle eccezioni alle regole, che potrebbero farvi perdere soldi. Vi consigliamo di utilizzare l’analisi tecnica ma anche di utilizzare insieme l’analisi fondamentale, ci consente di contestualizzare le variazioni dei prezzi in condizioni di mercato che possono essere influenzate da vari fattori, come le situazione economica del paese, i mercati globali, o problemi politici ecc…

Questi due tipi di analisi vanno di pari passo, sono complementari l’una dell’altra e si integrano perfettamente l’una con l’altra. Pertanto per negoziare nei migliori dei modi, è bene complementare questi due tipi di analisi per riuscire, nell’obiettivo di un profitto.